(Barbara Polacchi)

 

Ciao,

ti do’ il benvenuto in questo mondo della notazione musicale, croce e delizia di tanti chitarristi che magari NON vogliono imparare la teoria musicale ma vogliono suonare la chitarra 🙂

Se tu hai in mano questo e-book, suppongo tu sia uno/a di essi.

Bene, allora cerchiamo di capire insieme come fare a … risolvere questo enigma.

Io sono del parere che non è necessario saper leggere una partitura o uno spartito per suonare la chitarra.

Infatti, rispetto ad altri strumenti, qui nel corso degli anni si sono trovati degli stratagemmi o dei trucchetti che hanno permesso di trasmettere delle idee di base come, ad esempio:

·la struttura di una canzone

·la costruzione di un accordo

·le progressioni degli accordi

·le figure ritmiche importanti.

Utilizzando qualcuno di questi trucchetti (come i diagrammi degli accordi, la notazione ritmica e le tablature, che andremo a vedere dettagliatamente in questo e-book), è possibile cominciare a suonare le parti degli assoli o le ritmiche in modo molto veloce.

Una volta fatto questo, non è impossibile che tu decida di approfondire la teoria musicale, almeno per quello che ti può interessare.

La teoria, infatti, è molto utile per capire la musica, quello che suoni, la concatenazione degli accordi, gli assoli, l’improvvisazione e per conoscere meglio la chitarra.

In questo contesto non si tratta di diventare un pozzo di scienze armoniche e teoriche 🙂 ma semplicemente di farti un tuo bagaglio teorico semplice ed utile che ti sarà di aiuto in molte occasioni.

Ricorda sempre che non è la teoria che fa la musica, ma il contrario!

Ecco qualche esempio di soggetto e di situazione nella quale la teoria può es-sere di grande aiuto:

·l’improvvisazione: vuoi improvvisare su un brano di cui ti vengono forniti (per iscritto o oralmente) gli accordi: le tue nozioni di armonia ti permetteranno di trovare la (o le) tonalità del pezzo e quindi di trovare facilmente le scale che puoi suonare per improvvisare

·la trascrizione: si ha quando tu vuoi trascrivere sul tuo strumento un pezzo che ascolti su un cd, per esempio: hai difficoltà a trovare un accordo all’interno di un brano?

Allora, in questo caso, la teoria potrebbe aiutarti soprattutto se conosci gli accordi che lo precedono e quelli che lo seguono

·la composizione: conoscere la costruzione degli accordi può darti delle idee in termini di colori e di sonorità.

In più, l’armonia ti aiuterà a trovare la continuazione e la conclusione di una serie di accordi, in quanto conosci gli accordi principali della tonalità

·l’analisi: spesso dà piacere comprendere i motivi per i quali quel tale pezzo suona così bene 🙂

La teoria, in questo caso, ti permette di comprendere le scelte degli accordi utilizzati, le tonalità e le modulazioni di quel pezzo.

Come vedi, quindi, la teoria può sembrare troppo … noiosa all’inizio, ma posso assicurarti che una volta che avrai alcune basi, queste saranno di grande utilità per affrontare tante situazioni, sia a livello amatoriale che professionale!

 

In questo ebook trovi:

INTRODUZIONE

DEFINIZIONI

Spartito

Tablatura, tab, tabulatura, tabulato o intavolatura

Incatenatura

COME LEGGERE IL DIAGRAMMA DI UN ACCORDO

COME LEGGERE LA NOTAZIONE ANGLOSASSONE O LETTERALE

COME LEGGERE LA NOTAZIONE RITMICA

COME LEGGERE LA TABLATURA

Leggere le tablature

Il pentagramma in alto o quello in basso?

Da sinistra a destra?

La diteggiatura della mano sinistra

Quanti tipi di tab ci sono?

Le tablature complete

Le tablature semplificate

Le tablature di accordi (per le canzoni)

Riconoscere e suonare le tecniche di base

Armonici

Bending

Ghost Note o Nota Fantasma

Hammer-on

Palm mute

Pennata o Strum

Pull-off

Rake

Slide

Stoppato o Muffled Strings

Tapping

Tremolo

Tremolo picking

Trillo

Vibrato

CONCLUSIONE

CHI È BARBARA POLACCHI?

LA COLLANA “MUSIC&GUITAR FOCUS”

 

Formato Pdf 50 Pagine

Formato epub per dispositivi mobili

Formato mobi (Kindle Amazon)

 

Prezzo: € 13,99

Acquista Ora